Mostra: Mostra collettiva “Internation-ART”

Organizzatori: Arch. Riccardo Piagentini, Art Director Angela Fagu

Inaugurazione Mostra: Giovedì 6 Aprile 2017 ore 19:00

Durata Mostra: 6 Aprile – 29 Aprile 2017

Luogo: Galleria360 Via il Prato 11r Firenze

Sito web: www.galleria360.it Shop-online: http://shop.galleria360.it/

Email: info@galleria360.it Tel. 39 0552399570

Orario apertura: da Martedì a Sabato compresi dalle 10:00 -13:00 e dalle 15.00-19.00; Lunedì dalle 15:00 alle 19:00

Ingresso libero
“In teatro il sangue è ketchup; nella performance artistica tutto è reale.” (Marina Abramović)

Cos’è l’arte contemporanea oggi? Ma soprattutto, l’artista che ruolo ha nella società attuale? Il dibattito sull’arte è oggi molto acceso e trova stimolanti spunti di riflessione nella nuova mostra “Internation-ART” organizzata dall’Art Director Angela Fagu e dall’Architetto Riccardo Piagentini. Oggi la straordinaria mobilità di persone, la facilità di comunicazione, la rivoluzione digitale e la sempre maggiore globalizzazione, hanno infranto i confini fisici e culturali, portando alla creazione di un’arte e di una società senza confini. Una “internazionalità” che non si è limitata a definire nuove geografie artistiche, ma che ha portato anche alla contaminazione di tecniche e mezzi diversi, infrangendo e superando il principio millenario della kalokagathìa (καλοκαγαθία), l’ideale greco del “bello e buono”. L’artista contemporaneo cioè, non indietreggia più di fronte agli aspetti meno nobili del mondo; è capace di cambiare; è lungimirante, flessibile; libero dagli stereotipi che ancora condizionano il mondo dell’arte contemporanea e si apre ai molteplici stimoli culturali.

Per potersi muovere tra le sabbie mobili dei paradossi dell’attuale cultura artistica infatti, secondo la celebre esponente della performance art Marina Abramović è necessario prima di tutto riconoscere la propria essenza d’artista, saper seguire l’intuito; avere coraggio; agire secondo immaginazione; essere pronti a fallire; non cadere nella routine; rischiare; essere presenti; entrare in contatto profondo col mondo. Decimo ed ultimo fondamentale punto di questo decalogo, che la nota artista serba ha stillato durante l’intervista con Christian Lund, consiste infine nel saper “predicare la differenza tutta la vita, per godere del conformismo in età matura. Sic est.”

Gli artisti di “Internation-ART” attraverso le loro opere, propongono quindi nuovi spunti di riflessione sull’attuale condizione dell’arte e dell’artista, facendo dialogare il passato con il presente, i linguaggi tradizionali con le nuove tecnologie, attraverso ingegnose manipolazioni ed eclettiche ibridazioni. L’Inaugurazione avrà luogo Giovedì 6 Aprile 2017, alle ore 19.00, in via il Prato 11r, Firenze. Durante la serata inoltre sarà offerto un cocktail di benvenuto mentre musicisti jazz suoneranno dal vivo, animando la serata e creando un felice connubio tra Arte e Musica.

Virginia Bazzechi Ganucci Cancellieri

Schermata 2017-04-10 alle 10.27.24
Post popolari